Il trio Kalibandulu presenta il remix ufficiale di Major Lazer “Buscando Huellas” ft. Sean Paul & J. Balvin

Un nuovo e importante  traguardo è stato raggiunto dai Kalibandulu che insieme a Pink Panda djs, presentano il remix ufficiale di “Buscando Huellas” cantata da
Sean Paul
e J Balvin, un singolo che fa parte dell’ultimo lavoro  di
Major Lazer dal titolo “Know no Better”.

major lazer - flex up

 Diplo e Walshy Fire hanno selezionato le hit da inserire nell’EP “Know no Better remixes” prodotta dall’etichetta internazionale Flex Up e il remix del trio realizzato in collaborazione con Pink Panda è piaciuto moltissimo.

L’impegno mostrato in tutte le dancefloors non solo Europee, gli anni in tour con Walshy Fire e le ore di sperimentazioni in studio, hanno permesso ai Kalibandulu di collaborare  a questo progetto, confermando il loro sound come uno dei più produttivi della penisola!

La crew salentino-milanese è pronta per una nuova stagione nei club italiani.
L’EP è in Free Download e si trova sulle pagine ufficiali di Major Lazer, Kalibandulu e Flex Up Crew.

Download Link  
majorlazer.fm/KNBFullFlexRemixesDL
www.flexupcrew.com
www.kalibandulu.com

 

 

Buon ascolto!

andreONEblog

 

 

 

21/12/16: Wiki Mix #30 // PEACEMAKERS [DONER MUSIC] – Intervista

PEACEMAKERS

WIKI MIX #30

FREE DOWNLOAD!!!

 

Nel 2010 avete iniziato a spingere il vostro progetto. In che modo vi siete inseriti nella scena Elettronica Italiana? Quali sono state le più grandi soddisfazioni nel vostro passato artistico?
Abbiamo iniziato veramente presto, a 15 anni ci siamo inseriti nel circuito torinese e abbiamo avuto la fortuna di aver avuto sin da subito un piccolo seguito di amici e conoscenti che riempiva le salette dove suonavamo, quando magari in main suonavano Afrojack, Get Far o Gabry Ponte. Forse già questa può essere chiamata soddisfazione, riempivamo una saletta da 200 persone e suonavamo artisti come Boys Noize, Cyberpunkers, Bloody Beetroots e molti altri grandi quando nello stesso momento nell’altra sala suonavano il successo del momento di Angello o Fedde Le Grand. Da li in avanti anche se siamo cambiati molto nel tempo, ci siamo impegnati giorno per giorno per far parte di questo mondo.

10636292_359790130853412_9027858546787607250_n.jpg

Quali sono i tre aggettivi per descrivere nel modo migliore il vostro progetto musicale? Come mai la scelta di chiamare il vostro duo “Peacemakers”?
Socievole, Impulsivo, Attento. Socievole perchè sin dai primi momenti abbiamo imparato che la crescita di un progetto è aiutata anche dall’importanza delle amicizie che si stringono durante gli anni, dalle persone più vicine ai grafici , dai fotografi ai collaboratori. Impulsivo perchè ci è sempre piaciuto provare, tentare il diverso e credere nella sua riuscita, sia nell’ambito produttivo che in quello live. Attento perchè nel tempo ci siamo sempre impegnati nel trarre ispirazioni o ricercare e suonare artisti che ci piacevano davvero, vuoi per lo stile, vuoi per il mondo che gli girava attorno.

Peacemakers è nato per gioco, avevamo due magliette uguali con sopra Gundam e una scritta The 21th Century Peacemaker. Boom a caso, però ci piaceva un sacco.

Desktop - collegamento.lnk.jpg

Il 16 Dicembre  è uscito “Can’t Resist” il vostro primo Ep supportato da Doner Music e lanciato in anteprima streaming da Dj Mag Italia. Un gran bel lavoro che comprende anche collaborazioni molto interessanti. Complimenti!
Come sta andando? Siete soddisfatti dei risultati che state ottenendo? Come sono nate le collaborazioni con parte degli artisti che avete coinvolto in questo Ep?
Grazie mille! Sta andando bene, è ancora presto per parlare di grandi risultati ma siamo contenti dell’uscita, per noi è già un successo piacere a chi ci ascolta e alla stretta cerchia di amici produttori. Le collaborazioni sono nate col tempo, nel tempo si stringe contatto con molti produttori,  su facebook, via mail grazie ad uno scambio di promo, con 3 di questi piano piano abbiamo dato vita all’Ep. E’ veramente interessante parlare e lavorare con artisti di altre nazionalità, si scoprono nuove tecniche, nuove musiche.

15267663_678465678985854_6588208511320441922_n

Cosa bolle in pentola per il nuovo anno dei Peacemakers? Avete qualche anticipazione o news da comunicare in anteprima alle persone che vi seguono?
A breve uscirà il nostro remix ufficiale per i Kalibandulu su Doner Music e poi sicuramente altre collaborazioni e speriamo date , ci piacerebbe incontrare e suonare con quelli che sono i giovani talenti italiani.

Come si presenta un vostro dj set? Quali sono le tracce che non mancano mai all’interno di un vostro set?
E’ un dj set che varia molti generi, non ci è mai piaciuto focalizzarci o etichettare artisti o brani. Passiamo veramente di tutto, sempre tenendo un forte legame tra tutto quello che suoniamo.  Ci piacciono i suoni bizzarri, le casse forti, i twist tra tracce dritte a trap.

Direi che la top 3 è :
Baauer & RL Grime – Infinite Daps (Boombox Cartel Remix)
ASAP ROCKY – Everyday (Son Of Kick Remix)

Cesqeaux – Wylin

CONTATTI:
https://soundcloud.com/peacemakers
https://www.facebook.com/peacemakerspage
https://www.instagram.com/peacemakersgram

30 - peacemakers cover.png
Graphics by Hoola Hop Agency

Andre1blog

07/09/16: Wiki Mix #22 // KALIBANDULU [INTERVISTA]

Finite le vacanze raga ?! Riprendiamoci insieme ascoltando ottima musica.

Torna Wiki Mix, con il ventiduesimo episodio, realizzato dai Kalibandulu, trio che spacca sin dal 1999. 

Vi ho detto tutto.

Anzi, quasi tutto, beccatevi l’intervista quì sotto!

FREE DOWNLOAD!!!

 

 

 

 

Torniamo indietro di ben diciassette anni, nel passato dei KALIBANDULU. In quale occasione si sono unite le vostre personalità e doti artistiche? In che modo vi siete avvicinati al genere musicale che tutt’ora trattate? E’ sempre stata una vostra passione?

13240609_10154182504321948_3445995190787877703_n.jpg

Kalibandulu nasce come classico sound system reggae/dancehall ispirato dalla passione per la musica jamaicana, ma poi negli anni abbiamo cominciato ad ascoltare e suonare musica a 360 gradi, a mixarla e re-mixarla come più ci piaceva, fino ad arrivare a oggi in cui nei nostri set puoi sentire di tutto, dal reggae all’hip hop così come l’edm e la trap!

1999 – 2016 : Quali sono stati vostri maggiori cambiamenti a livello artistico?

Sicuramente prima rappresentavamo in modo molto più accentuato il sound system dancehall, sia musicalmente sia a livello di immagine! Negli ultimi 3 anni siamo cambiati totalmente, abbiamo creato un vero e proprio show che ci aiuta ad esprimere al meglio la nostra musica e cosa molto più importante ci siamo chiusi in studio per produrre quello che avevamo in mente da anni. Lo scorso maggio siamo usciti con il nostro primo Ep, seguito e anticipato da tanti altri singoli e remix!

Qual è il vostro pensiero in merito all’attuale scena Reggae // Dancehall nazionale ed internazionale?

Al momento, dal mio punto di vista, il reggae e la dancehall sono generi arrivati alla fatidica soglia del mainstream ma ancora nascosti e mischiati tra le sonorità edm e pop! E’ bello sentire la dancehall di Rihanna ogni giorno in radio e tv, ma sarebbe ancora più bello vedere più artisti giamaicani scalare le classifiche mondiali!

Quali sono state le vostre più grandi soddisfazioni nel percorso artistico svolto fino ad ora?

Ci sono varie soddisfazioni che possono andare dal personale, per l’essersi creato il classico “lavoro che ti piace” e al quale oramai non rinunceresti più, a quelle da produttore che vengono quando vedi che un Major Lazer qualunque ti suona una delle tue tracce su Beats1, o quando sei in classifica su beatport per settimane con la tua traccia; ma anche soddisfazioni da dj, coi tanti live in giro per il mondo, i posti visitati e le persone conosciute negli anni! 1000 soddisfazioni e più…!

La vostra biografia vanta molteplici collaborazioni. Con avreste il piacere di poter collaborare attualmente?

Penso che come ogni produttore vorrei ogni cazzo di fottutissimo artista che mi piace sui miei beats! Tutti! ahah

 Il tour estivo si è concluso pochi giorni fa. Com’è andata questa estate all’insegna di importanti Festival Musicali ed ospitate in famigerati club Italiani? Quali sono le 5 tracce che NON devono MAI mancare all’interno di un vostro Dj set? 

L’estate abbastanza piena, vero, abbiamo toccato quasi tutti i clubs e festival più importanti d’Italia e abbiamo avuto la possibilità di suonare la nostra musica davanti a migliaia e migliaia di persone. Non c’è cosa più bella..!
Il mix che abbiamo preparato è una novità che volevamo presentare per il vostro blog, si discosta un po’ dai nostri soliti dj set!

Le tracce che non devono mai mancare in selezione per noi sono:
1 -Get your hands up – Fatman Scoop
2 – Let Me Clear My Throat – DJ Kool
3 – Punjabi Mc – Dj Punish bootleg
4 – Get Free – Major Lazer
5 – Chace & Yellow Claw – Stranger (new entry)

Cosa “bolle in pentola” nel futuro dei Kalibandulu? Ci sono delle date importanti da appuntare su i nostri calendari? Dove avremo il piacere di trovarvi in consolle prossimamente?

11866264_10153545033976948_7106960577536585165_n.jpg

Quest’inverno saremo in giro per l’Italia e l’Europa con il nostro format Kawabonga Party che sarà ancora più ricco di novità, e poi c’è un sacco di musica che aspetta solo di essere pubblicata! Seguiteci e non ve ne pentirete!

Link Contatti.
info@kalibandulu per chiunque voglia contattarci!
www.kalibandulu.com sito ufficiale!
www.soundcloud.com/kalibandulu || www.facebook.com/kalibandulu
Bookings: francesco@weroeventi.it

Beccatevi il Mixtape in FREE DOWNLOAD sul canale SoundCloud di Andre1blog!

Buon ascolto!

Copertina-fb-wikimix22.jpg

Un ringraziamento speciale a Doner Music.

Andre1blog