Magazzini Generali presenta LOUIE VEGA e DJ RALF, venerdì 10 maggio 2019

MAGAZZINI GENERALI in collaborazione con ClubNation
Presenta : Venerdì 10 maggio
LOUIE VEGA + DJ RALF ,
opening VOLANTIS

unnamed.png
Uno dei leader nella musica dance globale, Louie Vega farà tappa a Milano per il party di chiusura della stagione clubbing di Magazzini Generali.
L’artista ha alle spalle una carriera pluripremiata, il suo sound spazia dalla house music, alla salsa e afro-beat, al jazz, all’hip hop e al gospel.
Ciò che distingue il vincitore e candidato 7 volte ai Grammy come uno dei migliori deejay della musica house è la sua capacità di evolversi al passo con i tempi, distillare l’attuale panorama musicale attraverso il suo gusto unico e mettere il proprio giro senza tempo su tutta la musica che crea.

LOUIE VEGA MIGUEL FINAL PIC 3.jpg

Con lui ci sarà anche DJ Ralf (classe 1957), è un disc jockey italiano di musica e fondatore di LaTerra Recordings, un’etichetta discografica indipendente.
Nel suo rilevante percorso musicale, nel 2
007 Ralf ha condotto al Privilege di Ibiza, il party Alma di cui ha curato personalmente l’identità musicale e in cui si è esibito con dj di livello internazionale quali Steve Bug, Timo Maas, Matt Johnson, Ellen Allien e molti altri.
È stato titolare (fino all’agosto 2006) di una rubrica chiamata Touch and Go per la rivista online mensile Discoid.
Nel 2010 compare anche nel videoclip del singolo Mondo di Cesare Cremonini.

03.jpg

Segui Magazzini Generali
www.magazzinigenerali.org
FACEBOOK
INSTAGRAM
www.clubnation.it

“EGO IN MILANO” – questa notte “Last Night A Dj Saved My Life” Release Party al B38 Club

Questa notte, 23 Febbraio, arriva a Milano un nuovo esclusivo evento “EGO IN”, durante la famosa Fashion Week!

Ad ospitare il format itinerante, che si è già precedentemente insediato a MykonosBeijingTorino e in Sardegna, è il nuovo B38 Club (ex Byblos), tra i migliori locali della metropoli.
 

Con questo party, si celebra l’uscita del nuovo  singolo
“Last Night A Dj Saved My Life” del dj, produttore brasiliano Michael Prado, pubblicato oggi per EGO e disponibile su tutti i digital store.
Il brano è supportato da ChuckieSam Feldt, Timmy Trumpet, Wankelmut , molti altri, suonato in diverse grandi radio internazionali come Kiss FM, Radio FG e  inserito nelle classifiche dance in Germania.

Ascolta e scarica “Last Night A Dj Saved My Life” 
LINKFIRE > https://EgoMusic.lnk.to/MichaelPrado_LastNightADjSavedMyLife
Spotify > https://open.spotify.com/album/1KO46nnB7g4o7oFWrltoi7
iTunes > https://itunes.apple.com/album/id1335731179
TimMusic > https://www.timmusic.it/release/55883509

Il release party ospita una line up tutta italiana formata da ADA, USAI, Luca Bertoni ed un surprise guest.

ego.jpg

LINE UP:
00:00 – 01:00 Luca Bertoni
01:00 – 02:00 ÅDÅ
02:00 – 02:30 MICHAEL PRADO

Presentazione “Last Night a Dj Saved My Life”
02:30 – 03:30 USAI
03:30 – 04:30 LEO CURY

LINK EVENTO: www.facebook.com/events/914236712090704
INGRESSO: 20€ // ORARI: 23:30 – 05:00

andreONEblog

Intervista a TAMI: la new entry nel roster di Doner Music

Ho avuto il piacere di scambiare quattro chiacchiere con Tami, dj/producer della Doner Music, label di Big Fish.
Il 9 giugno 2017 ha pubblicato il suo primo brano contenuto  nella nuova compilation dell’etichetta “Doner Bombers Vol. 5“. che racchiude brani inediti degli artisti del roster
come Big Fish, Kharfi, Aquadrop e Retrohandz.

Tami Doner Music.jpg

Buona lettura!

 

Chi è Tami? Tre sostantivi per descrivere il tuo progetto? 
Sono una ragazza di 24 anni, di origine moldava/vietnamita ma vivo in Italia da ben 16 anni. 
Il mio progetto sicuramente è qualcosa di nuovo nell’ambito delle djs/producers italiane, è “sincero” e mira ad avere un taglio musicale ricercato.

Cosa ti ha spinto a voler intraprendere questo percorso?
Ho sempre avuto un debole per la musica.
Fa parte di me sin da piccola, mi ricordo che a cinque anni mia nonna mi aveva comprato una piccola pianola e da quel momento ho capito che la musica avrebbe avuto un ruolo fondamentale nella mia vita.

Qual è il tuo pensiero in merito alla scena djing femminile italiana? Collaborazione  o “rivalità” tra voi colleghe?
Penso che la scena del delle dj donne in Italia sia abbastanza piatta, a parte rare eccezioni, parliamo di ragazze immagine che mettono dischi e in cui l’aspetto fisico ha una rilevanza nettamente dominante sulla musica.
Di Alison Wonderland o Anna Lunoe ancora non c’è ne sono qui da noi, per intenderci. 

Come si presenta un tuo set? Quali sono i generi che caratterizzano la tua identità artistica?
Nei miei dj set suono prevalentemente rap, trap e afrobeat.
Per chi volesse farsi un’idea più concreta, può venirmi a sentire al Party Junbo, tutti i sabati al Tube di Milano.

22007725_152054078721612_2436642814621755959_n.jpg

Quali sono i tuoi principali obiettivi? In che modo è nata la tua collaborazione con Doner Music?
È nata per caso (e per fortuna direi :)), ci siamo conosciuti a marzo/aprile dell’anno in corso e avendo idee simili sulla musica abbiamo intrapreso questa collaborazione. 

Cosa bolle in pentola nel tuo futuro? Hai qualche news o data da annunciare a chi sta seguendo il tuo progetto?
 A breve uscirà il mio primo singolo ufficiale, che sarà accompagnato da un video e pubblicato da una delle label più importanti nel mercato discografico. Di più per ora non posso svelare 🙂

 

Segui TAMI:
Fb: https://www.facebook.com/tatamiofficial
IG: instagram.com/tatamigram

 

 

 

Ringrazio Tami per questa piacevole chiacchierata!

andreONEblog

 

15/02/17: Wiki Mix #34 // CHRYVERDE [INTERVISTA]

CHRYVERDE

WIKI MIX #34

FREE DOWNLOAD!!!

CHRYVERDE, dj/producer degli Alien Army e Waamoz ha realizzato in esclusiva il nuovo episodio di Wiki Mix #34 in FREE DOWNLOAD , con all’interno delle tracce inedite che usciranno prossimamente.
Ho avuto il piacere di scambiare quattro chiacchiere in merito al suo progetto artistico molto interessante e ricco di news.

34 - chry.png
Graphic by Hoola Hop Agency

Inizierei l’intervista partendo dalle origini.  In che modo hai intrapreso il progetto CHRYVERDE? Quando ti sei avvicinato alla consolle e al mondo della notte?
Mi sono avvicinato a questo mondo come penso molti miei coetanei. 6/7 anni fa organizzammo un capodanno a casa mia con una cinquantina scarsa di amici e c’era bisogno di qualcuno che mettesse la musica. In quel periodo ero super preso dalla scena Crookers, Diplo e tutte quelle sonorità da club che andavano fuori dall’Italia e che seguivo già da qualche tempo. Spinti così dalla voglia di sentire e far sentire sempre musica nuova, io e 3 miei compagni ci cimentavamo in mix assurdi con strumentazioni più che approssimative e dopo quel capodanno cominciammo a pensare di organizzare qualche evento, anche se molto amatoriale. Poi, dopo qualche esperimento disastroso, ognuno prese la propria strada e io decisi di continuare la mia formazione iscrivendomi all’Accademia del Suono dove, 3 anni dopo, mi diplomai nel corso di Musica Moderna con Dj Skizo, mostro sacro dell’hip hop italiano e fondatore di Alien Army. Il progetto CHRYVERDE è iniziato verso la fine del 2012 dove iniziai a mettere i dischi nel privè della discoteca “La Rocca” vicino a casa mia ad Arona (NO). Mettevo della musica “strana” per i tempi, erano gli albori dell’EDM e io non mi sentivo parte di quel movimento così, pian piano, cercai di distinguermi con un sound che si ispirava alla Fidget House fino ai primi remix Trap che erano adattabili al Club.

Il tuo percorso artistico è caratterizzato anche da altri importanti progetti paralleli. Sei uno tra i fondatori di Waamoz e dal 2016 fai parte anche della crew Alien Army con la quale hai realizzato due rmx e pubblicato il disco intitolato “QUATTRO”. In che modo sei entrato in collaborazione con entrambe le realtà? Qual è l’obbiettivo principale di Waamoz? Come ci si sente a far parte della nota crew Alien Army?
Waamoz è un progetto a lungo termine, lo sappiamo da quando abbiamo iniziato.
Waamoz é, ad oggi, nient’altro che un collettivo artistico che si è organizzato in una vera e propria Media House avente settori ben definiti: dall’area Audio e passando per le produzioni musicali di cui sono io il responsabile, all’area video dove a capo vi è Andrea Lazzari, giovane regista fresco di laurea all’Accademia di Belle Arti di Brera ed il tutto coordinato da Dagoberto Belloni che si smazza tutte le parti burocratiche, booking ed organizzazione generale. A dargli manforte ci sono anche Federica Pessina, stylist laureata in Fashion Styling all’accademia NABA che è anche la nostra

Social Media Manager, Jimmy Ruga come Responsabile del Brand e Laura Giacobini (in arte GILACOLA) che è a capo del settore fotografico.
Con Alien Army è diverso. Io ho studiato 3 anni con Dj Skizo ed è stata una delle esperienze fondamentali nella mia vita. Avere a che fare con un ambiente accademico cosi’ particolare mi ha aiutato a capire molte cose del mondo della musica in generale e del mondo dei rapporti umani tra artisti e musicisti. Praticamente ero all’ultimo anno e, un giorno, Skizo mi disse che ci sarebbe stata la possibilità di partecipare ad un Remix contest di un loro brano tratto dall’album “The Difference”. Decisi di partecipare e vinsi. Qualche mese dopo, altro remix contest, altra vittoria. Erano tutti molto contenti dei miei remix, io per primo ovviamente perché, per quanto riguarda le produzioni, sono sempre stato autodidatta quindi per me vincere due remix contest era un’ennesima laurea. A gennaio 2016 ricevetti una chiamata da Skizo. Non solo lui, ma tutti i membri di Alien Army erano entusiasti delle produzioni al punto di propormi di entrare come produttore nel collettivo. Un’altra laurea per me. E’ stato uno dei momenti più assurdi ed entusiasmanti della mia giovane vita professionale perché a 21 anni mi son ritrovato parte di un collettivo che aveva esattamente la mia stessa età di storia (e di successi). Appena arrivato ci siamo subito messi a lavorare a quello che poi a giugno dello stesso anno usci’ come “QUATTRO“. I feedback sono stati immediati perchè i due giorni successivi all’uscita è stato al secondo posto su iTunes nella classifica degli album di musica elettronica. Far parte di un collettivo del genere è una grossissima responsabilità, me ne rendo conto. La cosa che ripeto sempre è che tanto è vero che per me Alien Army è una cosa enorme e quindi io ho bisogno di Alien Army per crescere, tanto è vero che avevano bisogno di qualcuno con l’orecchio orientato verso nuovi sound più “freschi”, più in linea cioè con le richieste di un pubblico sempre più esigente per tutte quelle sonorità clubbing. Non mi sento il migliore, assolutamente. Ma sicuramente il più adatto. Ciò non toglie che ogni giorno cerco di fare il mio meglio per me e per il gruppo che rappresento perchè so che, al mio posto, ci sono centinaia di ragazzi che non hanno avuto la mia fortuna e di questo ringrazierò per sempre Maurzio (Skizo).

Anima e Soldi” è il tuo Ep uscito poche settimane fa. Ci fai una presentazione di questo tuo nuovo lavoro? Con quali criteri hai definito le collaborazioni che hai instaurato per questo Ep? Sei soddisfatto dei risultati ottenuti?

15823098_719402328234350_8821418765836272149_n.png

Anima & Soldi” è il primo vero prodotto originale da singolo come produttore. Dentro ci sono 5 tracce prodotte da me con 6 artisti (e amici) che stimo prima di tutto come persone.
E’ stato tutto molto naturale. Io avevo carta bianca sulle produzioni e ovviamente chi ha scritto ha avuto carta bianca sui testi. Sono orgoglioso di ogni singolo secondo di tutto l’EP perchè ogni canzone, più che un significato, mi ricorda un momento assieme ai miei amici, in studio mentre si registrava o in macchina mentre torni a casa e riascolti il lavoro che hai fatto. E’ una sensazione difficile da descrivere ma è proprio quella sensazione che ogni giorno ti fa venir voglia di accendere il computer e iniziare un nuovo progetto.

Hai condiviso consolle con artisti come Garmiani, Dj Sliink, Troyboi, Araab Muzik e molti altri della scena internazionale. Cos’hai provato durante queste esperienze? Cosa ci si deve aspettare ad un party con ospite CHRYVERDE? Quali sono le 5 tracce che NON possono mancare all’interno di un tuo dj set?
Si’, ho avuto la fortuna di condividere serate con molti artisti con la A maiuscola e, molti di questi, conoscerli personalmente. Quello che posso dire è che l’emozione comunque di poter mettere della musica davanti alla gente è la stessa, sia che prima di te abbia suonato chissà chi oppure che sia una normalissima serata in un club. E’ solo una questione di responsablità. Se devo essere onesto mi sento più a mio agio a suonare con un big perchè si può osare un po’ di più nella selezione più che per la gloria stessa del poterci essere insieme dietro la consolle. Le due esperienze per me più belle sono state sicuramente quella con Dj Sliink poiché la serata era completamente organizzata da noi di Waamoz ed era un’incognita assoluta la sua riuscita e quella con Julian Jordan perché ci ho potuto suonare durante la sua prima data italiana e, a distanza di due anni durante il VCO Summer Festival, fu lui al microfono a ricordare questo aneddoto a tutto il pubblico, bellissimo.
I  miei set li prendo ogni volta in maniera diversa. Ho tutta la mia musica divisa per genere e BPM ma il 90% delle volte scelgo un range di BPM e parto da lì. Perchè il bello è che per esempio tra 70 e 80 BPM ci siano anche 3 generi diversi e il bello sta proprio nel provare ogni volta a metterli tutti insieme. Alla fine il “lavoro” del dj penso sia questo.

Le 5 tracce che NON possono mancare sono:
 Ryan Hemsworth – Slurring (Baauer Remix)
DJ Khaled – I got the Keys (TRICK$ Remix)
Stevie G – HollaBack (Dj Sliink VIP Edit)
Rich The Kid – Why U Mad (King DouDou Remix)
CRAY – Up In Smoke

Cosa bolle in pentola per i prossimi mesi? Hai qualche anticipazione per le persone che ti seguono costantemente? Dove avremo il piacere di trovarti in consolle nelle prossime settimane?

16106057_727542567420326_6981173432761829497_n.jpg

Sicuramente altri singoli con gli Mc’s di “Anima & Soldi EP”, abbiamo appena finito di registrare un una traccia con Yung Vena & Tizle, tempo di girare i vari video!
Non abbandono assolutamente le produzioni più club, Anzi!! Ho giá chiuso un paio di track (che potete sentire nel mix) e anche per queste è questione di tempo!
Con Alien Army invece ho appena terminato di produrre una traccia
che sarà rappata in inglese con video annesso! Diciamo che da qui a quest’estate ci sarà da divertirsi 😉
In consolle mi trovate tutti i giovedì nel locale sotto casa mia mettiamo in scena HARLEM, un punto di ritrovo per tutti i ragazzi della zona del novarese! Abbiamo fatto poco fa con Alien Army un concerto a Milano praticamente sold out e ci sono altre richieste per il futuro! Quindi siamo attivi su tutti i fronti!!

Contatti
soundcloud.com/chryverde
soundcloud.com/alienarmyitaly
soundcloud.com/waamozmediazone
mixcloud.com/chryverde

facbook.com/chryverdemusic
facebook.com/alienarmyitaly
facebook.com/waamoz

Ringrazio CHRYVERDE per l’intervista.

Buon ascolto!

Andre1blog

23/11/16: Wiki Mix #26 // Kelly Hill Tone [INTERVISTA]

KELLY HILL TONE

WIKI MIX #26

Wiki Mix #26 è stato realizzato da Kelly Hill Tone, artista molto originale e speciale.

Con questa intervista scoprirete molte novità interessanti inerenti al suo progetto.

Buona lettura!

26 - kelly cover.png

Coltivi la tua passione per la musica da quando avevi diciassette anni. Quali sono le motivazioni più  importanti che ti hanno indirizzata verso questo genere di percorso musicale?

Semplicemente perché senza musica non vivo: nei periodi più bui della mia vita l’ unica cosa che mi ha dato la forza di continuare e di non abbattermi è stata la musica. Tutto quello che faccio lo faccio con il cuore e con tutta me stessa, non mi importa niente di “essere alla moda”. Vivo per questo.

kelly hill tone dj cosplayer.jpg

Sei  una dj molto particolare  e originale per la scena  elettronica italiana, soprattutto perché sei riuscita a creare una fusione tra le tue più  grandi passioni, musica e Cosplay. In che modo ti sei avvicinata ad esse? Che riscontri hai ottenuto inizialmente dal pubblico? kellyhilltone-radio-deejay-milan-games-week-hatsune-miku-cosplay

Mi sono avvicinata a entrambe queste attività durante l’adolescenza; grazie alla mia curiosità che avevo già da ragazzina (parliamo di quando andavo ancora alle scuole medie hahaha) non riuscivo ad accontentarmi di ciò che sentivo passare in radio o in tv e quindi già quella volta cercavo e selezionavo musica attraverso Internet (i vecchi tempi di MySpace) e senza volerlo mi sono indirizzata verso il mondo della musica elettronica, nello specifico Electro quindi artisti come Daft Punk, Justice, deadmau5, The Bloody Beetroots ecc. Ero troppo piccola per frequentare festival o locali ma seguivo lo stesso il movimento, finchè poi quando mi sono fatta grande ho pensato di provarci anche io perché sentivo che faceva per me.kellyhilltone games week radio 105.jpg

Per quanto riguarda il Cosplay invece è stato quasi automatico: avendo studiato Moda e costume ed essendo anche un’ appassionata di anime, manga e videogames ho deciso di provare a realizzare i costumi dei miei personaggi preferiti. Uno di questi è Hatsune Miku, la famosa idol virtuale giapponese da cui ho preso spunto sia per quanto riguarda l’ aspetto esteriore ma anche dal punto di vista musicale.

Devo dire che inizialmente (ma a volte anche adesso) è stato particolarmente difficile proporre qualcosa di diverso al pubblico, ma negli ultimi anni le cose sono cambiate e ho avuto molte opportunità e occasioni in cui suonare la mia musica come ad esempio alla Milan Games Week, recentemente infatti ho avuto l’ onore di esibirmi sul palco di Radio 105 con un dj set a tema Games!

 

Quali sono i 3 aggettivi che descrivono  al meglio il tuo progetto?

Eccentrico, originale, VERO.

Il tuo dj set in un club, si presenta come un vero e proprio Show accompagnato da un sound esclusivo. Cosa ci si deve aspettare a un party con ospite Kelly Hill Tone?  Qualche anticipazione esclusiva in merito al tuo futuro artistico? 

Hahahah ci si deve aspettare tanto divertimento! Per il prossimo anno ho in progetto molte novità, per il momento posso dirvi che sto lavorando su dei nuovi pezzi che rilascerò assieme al mio primo EP.

kellyhilltone djsona.jpg

Quali sono le 5 tracce che non devono mai mancare ad un tuo Live Show? Hai qualche data da far appuntare a chi ti segue? Dove avranno il piacere di ammirarti prossimamente live con un tuo dj set?

Le 5 tracce che non mancano mai sono rigorosamente Electro:

Mord Fustang – Drivel

Cyberpunkers x Far Too Loud – Ready To Blast

Pegboard Nerds – Disconnected

The Bloody Beetroots ft. Steve Aoki – WARP

deadmau5 – Sofi Needs a Ladder

Prossimamente suonerò a Jesolo e con l’ anno nuovo mi troverete in giro per l’ Italia alle più importanti fiere del fumetto e games! Intanto rimanete sintonizzati sulla mia pagina per scoprire dove potrete ascoltarmi prossimamente

 

Contatti

https://www.facebook.com/kellyhilltone

http://instagram.com/kellyhilltone

http://www.youtube.com/user/kellyhilltone

https://www.mixcloud.com/kellyhilltone/

https://soundcloud.com/kellyhilltone

 Sito web: http://www.kellyhilltone.com/

 

Ringrazio Kelly Hill Tone per aver scambiato quattro chiacchiere e per aver realizzato questo nuovo volume di Wiki Mix!

Andre1blog

 

18/10/16: “Like a movie” – Il nuovo singolo di AQUADROP (feat. DeMaestro)

AQUADROP“Like a movie” (feat. DeMaestro)

14007_830116200385227_8805281623855176930_n.jpg

 

Ieri è uscito “Like a movie“, il nuovo singolo di Aquadrop, realizzato in collaborazione con Michele Ranauro in arte DeMaestro. Un genere definito da Aquadrop “Future R’n’B”: una canzone fuori dagli schemi che unisce al suo interno elementi Future Bass, R’n’B e il sapore delle produzioni hip hop west coast che ha influenzato il suo percorso artistico.

Dopo aver collaborato con le più importanti Label americane di elettronica bass, tra cui la Mad Decent di Diplo (Major Lazer, per i quali ha realizzato anche un remix ufficiale), la Buygore di Borgore e la Dim Mak di Steve Aoki, il produttore milanese Aquadrop  pubblica il nuovo singolo su Armada, Label Olandese fondata da Armin Van Buuren e punto di riferimento per la scena dance internazionale.

Il singolo è inoltre contenuto  all’interno della compilation “Beards In The Club“, pubblicata da The Bearded Man in occasione dell‘Amsterdam Dance Event che ha luogo questa settimana ad Amsterdam.

 

LINK SOCIAL

https://www.facebook.com/AquadropMusichttps

https://twitter.com/1aquadrop1

https://instagram.com/1aquadrop1

Andre1blog

21/09/16: Wiki Mix #24 // TOM BEAVER

WIKI MIX #24 

TOM BEAVER 

FREE DOWNLOAD!!!

 

Questo episodio di Wiki Mix è stato realizzato da TOM BEAVER.

30 minuti di bombette.. e  TOM ci ha anche riservato un sorpresone esclusivo!

Tom Beaver, dj dall’età di 16 anni, dopo molteplici esperienze, sfruttando il fatto di avere una buona conoscenza della musica, si sposta anche nel mondo della produzione, che tutt’ora è il suo punto forte.

Nel 2012 pubblicò Hangover (Volume Di Ricordi) un album interamente prodotto da lui di 14 tracce con la partecipazione di molti esponenti della scena hip hop italiana  e probabilmente ne uscirà uno nuovo prossimamente .. Vi terrò aggiornati.

In seguito, vinse  il remix contest per i Club Dogo uscendo nella ristampa del remix Ep “Chissenefrega in discoteca“, con il quale ottenne molteplice visibilità e contatto con la scena Hip Hop Italiana, infatti, nel 2014 iniziò il legame con il rapper romano Amir Issaa entrando a far parte del suo team e della sua label Red Carpet Music. 

A Inizio 2016 l’esperienza maturata, porta TOM BEAVER a firmare l’accordo con Mondo Records (label fondata e gestita da Mondo Marcio), per il quale ha collaborato per la parte di produzione e dj set nel suo tour estivo. L’8 Ottobre Tom vi aspetta insieme a Mondo Marcio per l’ultima data de “LA FRESCHEZZA DEL MARCIO TOUR” all’ Alcatraz di Milano.

13221021_574201082746587_6278695658509139682_n.jpg

Ovviamente non dimentichiamoci della sua produzione insieme a Syn del singolo di Vacca “CALZE CON LE CIABATTE“, che ha scatenato un vero e proprio putiferio in rete e non solo!

Top.

Niente da aggiungere!

Godetevi il Mixtape in Free Download!

copertina-fb-wikimix24-logo

LINK SOCIAL

www.facebook.com/officialtombeaver – www.twitter.com/iamtombeaver

instagram:  iamtombeaver –  www.soundcloud.com/officialtombeaver

Andre1blog

 

15/09/16: “THE TURNING POINT ” – Il nuovo Ep di BoNNie [INTERVISTA]

“THE TURNING POINT” – EP

Pierpaolo Bonelli aka BoNNie

 14360325_10207377373454019_1135771616_o.jpg

TRACKLIST

1) boNNie – Do You Have A Problem (Original Mix)
2) boNNie – Enterprise (Original Mix)
3) boNNie – Feel The Love (Original Mix)
4) boNNie – Her (Original Mix)
5) boNNie – Make Me Feel So High
6) boNNie – Summer Night
7) boNNie – The Turning Point  

Ovviamente, per l’occasione non potevo evitare di fargli qualche domanda.

C’è molto da scoprire in merito a questo Ep. Date un occhio all’intervista! 

Come nasce l’idea di questo EP e sopratutto cosa rappresenta per te?

Vorrei iniziare intanto ringraziando te per l’opportunità offertami e tutti i lettori che dedicheranno una visione a questo articolo. Diciamo che questo EP intitolato “THE TURNING POINT” (PUNTO DI PARTENZA), nasce in un periodo molto articolato, tra scelte e battaglie interiori. L’idea nasce come sempre all’interno del mio piccolo studio, trastullando con quella maledetta tastiera che ogni volta mi si presenta davanti a ricordarmi che: “anche oggi non sarà facile”. Inizierei con il dirvi che questo è un EP molto semplice, non che il mio primo album, dopo l’uscita di alcuni singoli. Ho articolato molto in questo episodio, le mie passioni musicali, archiviando all’interno generi diversi e a detta di qualcuno poco similari. Diciamo che per me rappresenta un po’ ciò che in quel momento mi frullava in testa. Dalle giornate in cui mi sentivo strettamente deep e romantico, alla nottata esageratamente techno o alla loro via di m

Come già ci hai accennato in questo spazio, mi chiedevo: Come mai proprio la scelta di trattare 3 diversi generi?

E’ vero, risulta un pò strano, ma io credo che nella musica non ci siano regole. Ho deciso di spaziare tra più generi proprio per far si che tutti possano avvicinarsi al mio , diciamo “concetto” musicale. Mi piaceva l’idea di far si che chiunque ascoltasse il mio album, trovasse “l’alternativa” per renderlo suo. In un momento di diverimento? Beh io rispondo Techno, in un momento pensieroso? rispondo Deep, in un momento di indecisione personale? rispondo Tech-House. Il concetto base è che vorrei che chiunque ascolti l’album apprezzi e renda sua una traccia, proprio per far si che, all’uscita del prossimo album, potranno di certo contare sulle mie sonorità.

Noto che spesso e volentieri i tuoi singoli/album escono su un etichetta principale, la Primate Records. Come sei entrato in contatto con loro?

Mi stupisce questa domanda per un motivo. Il quesito a favore dei produttori è solo uno al momento della chiusura di un singolo/album, ossia: “Bene il mio lavoro è concluso, ora chi diavolo contatto? A chi piacerà la mia musica? Qualcuno mi sponsorizzerà?”

E’ per questo che io voglio ringraziare il mio editore Enrico R. per l’aiuto datomi. Tempo fa, ancora alle prese con i primi singoli, contattai proprio Enrico, sapendo che fosse direttore della Label Urban Life Records. Lui mi rispose con un entusiasmante si, ascoltando i miei pezzi.

Quei giorni di attesa furono maledettamente lunghi, più o meno come per tutti i produttori di oggi che non possiedono una label di loro proprietà.

Beh passati quei giorni mi disse che il singolo sarebbe uscito su Primate Records. Fu li che mi disse che non solo era titolare di un etichetta, ma che si occupava anche della parte editoriale.

La Primate Records, è una valida etichetta che racchiude molti artisti, anche di un bel calibro come Jaques Le Noir che sforna dischi per etichette molto note e importanti nel settore come: Deep Strip, Cr2 Records, Hot Creations, Yoshitoshi Recordings, Jango Music e chi più ne ha più ne metta.

Credo che questa Label ,sia il primo passo giusto verso l’obiettivo finale.

Tra questo album e vari singoli che sono stati pubblicati, si notano sonorità e stesure diverse. Ti va di spiegarci il perchè di questa scelta?

Vorrei rispondere a questa domanda, facendo prima una piccola premessa: Amo molto la musica elettronica, e nel corso dei miei già 10 anni di dj-ing, mi sono appassionato sopratutto alla musica Techno e Tech-House, ne faccio un vero e proprio culto.

Ovviamente credo che ogni produttore debba avere un idolo da seguire, tracciarne le ombre, cercare di similarlo, per poi poter scegliere la sua strada, crearsi la sua sonorità, il suo chiamiamolo “biglietto da visita”, poichè, siamo onesti, tutti volenti o dolenti si ispirano a qualcuno, che sia nella gestualità dei set, o nella produzione è indifferente, ma credo che per fare musica, bisogna prima conoscerla e farla parte di noi stessi.

Proprio per questo, io per primo ho notato che un giorno produco una cosa e un giorno una completamente opposta, ma perchè ispirandomi a vari artisti , dalle sonorità incantate della bellissima Nora En Pure, alle martellate di Attanasio, all’ottimo uso dei Synth di Matador e all’arte del campionamento di Kalkbrenner, era inevitabile un momento di stasi. 

Ovviamente amo anche cambiare, sia per me che per chi mi ascolta, ma ovviamente sto già lavorando per trovare la mia strada e per farlo il prima possibile, anche se per molti versi chi mi ascolta si congratula del fatto che l’album abbia abbastanza sonorità da far si che non annoi, quindi per ora sono soddisfatto cosi.

Sbaglio o nella traccia chiamata HER, mi sembra di sentire qualcosa già di mia conoscenza? Vuoi spiegare ai nostri lettori a cosa mi riferisco e come nasce l’idea?

Giuro mi aspettavo questa domanda.Bene allora dirò tutto.

La traccia n. 4 intitolata Her, nasce dalla collaborazione per uno “spot” che serviva al nostro buon Andrea  per pubblicizzare il suo spaventoso lavoro chiamato Wiki Mix.

Quest’ultimo è un modo per far si che molti artisti emergenti e non, possano prendersi lo spazio di un dj-set + intervista, proprio nel blog creato da Andrea.

Un giorno mi chiama e mi dice: “Pier, mi serve una mano per fare un jingle per lo spot pubblicitario di Wiki”.

Ovviamente ho risposto si, primo per l’amicizia che ci lega, inoltre perchè un blog che aiuta i dj ad emergere e farsi conoscere.

Così mi chiudo dentro il mio studio a capire cosa poteva rendere (musicalmente) interessante uno spot che in molti avrebbero visualizzato.

Beh ne è uscito un accento di chitarra e pianoforte, così allietante che mi era impossibile non crearci un qualcosa che poi sarebbe entrato nel mio album.

Questo per dirvi che a volte le idee più belle nascono dal nulla, bisogna solo saperle cogliere.

Bene, siamo giunti quasi al termine di questa chiacchierata, ma ovviamente vorremmo sapere quali sono i tuoi progetti per un domani.

Ovviamente non sono al corrente di ciò che la testa mi dirà di fare una cosa, ma qualcosa posso accennarvi sicuramente.

Ho già concluso un altro EP che si intitolerà “DEXTER” ( questo nome deriva ovviamente per il modo in cui mi sono divertito a sperimentare nuove soluzioni di stesura e di sonorità) che uscirà nel più breve tempo possibile e che tratterà esclusivamente pezzi Tech e Techno.

Inoltre sto lavorando ad un altro EP molto più elettronico (diciamo più da pezzi Tech-House da “Viaggio”) nella quale veramente sto mettendo tutto me stesso e tutta la mia fantasia, sperando che tutti coloro che lo ascolteranno, potranno non solo viaggiare dentro di loro, ma anche ballare e sopratutto farne qualcosa di loro. 

Di materiale da pubblicare ne ha fin troppo! 

Infatti questa è un anteprima di un ulteriore Ep, in uscita a breve! Bombette su bombette!

DOWNLOAD EP

 https://www.beatport.com/release/the-turning-point/1821682
https://www.trackitdown.net/track/bonnie/the-turning-point/techno/10407530.html
– Itunes
http://www.junodownload.com/products/bonnie-the-turning-point/3170966-02/

12974294_10209709437241344_3116187182422139055_n.jpg

Ringrazio Pierpaolo B. aka BoNNie per questa piacevole chiacchierata in merito al suo nuovo Ep!

In Bocca Al Lupo!

Andre1blog

14/09/16: Wiki Mix #23 // BESFORD

BESFORD

Wiki Mix #23

11045299_684972171628876_8373783936380838984_n.jpg

THE MAN – THE GROOVE – THE ENERGY

[ENG] These are the best words to describe BESFORD. Charismatic and brilliant, his music is the result of a never ending evolution. His strong point is that of searching for always new music combinations. He also had the pleasure to open the sets and collaborates with the major international artists such as: David Guetta, Will.I.Am, Benny Benassi, Tiesto, Vinai, Afrojack, Martin Solveig, Nervo, Dannic and many others.

numero-23-1

[ITA] Queste sono i termini migliori per descrivere BESFORD. Carismatico e brillante , la sua musica è il risultato di un’evoluzione senza alcun fine . Il suo punto di forza è quello di cercare sempre nuove combinazioni musicali. Inoltre ha avuto anche il piacere di aprire i set e collaborare con i maggiori artisti internazionali come : David Guetta , Will.I.Am , Benny Benassi , Tiesto , Vinai , Afrojack , Martin Solveig , Nervo , Dannic e molti altri.

FREE DOWNLOAD!!!

Listen  – Download and Share!

Thanks BESFORD

Andre1blog

12/09/16: Waxlife – Da TOP DJ agli MTV Digital Days [INTERVISTA]

Ho avuto il piacere di intervistare Waxlife, Dj/Producer secondo classificato, direttamente dalla terza edizione di TOP DJ e “fresco fresco” dagli Mtv Digital Days 2016.

Un tuffo nel suo passato e caldissime novità attuali in merito al suo progetto!

Una figata!

Buona lettura!

13240714_1137869536233163_3500184768488108635_n.png

Tornando velocemente al tuo passato, all’origine del tuo progetto musicale. In che modo ti sei avvicinato alla consolle e quando hai deciso ufficialmente di intraprendere la professione di Dj e Produttore?

12193562_1026710540682397_7046442868234519476_n.jpg

Ero piccolissimo, in quarta elementare già avevo lo stesso sogno che ho oggi, quello di fare il dj ed il produttore musicale. Naturalmente ai tempi avevo ambizioni ed obiettivi differenti, che sono cambiati con il tempo.

Non mi sento mai arrivato e nemmeno soddisfatto completamente, tendo sempre a migliorarmi e migliorare ciò che faccio, credo sia parte della natura stessa degli artisti, ma se mi guardo indietro, molti traguardi che mi ero posto li ho raggiunti e questo mi rende davvero felice.

Per quanto riguarda il “modo” con cui ho iniziato: da bambino ero amico di Samuele, un ragazzo più esperto di me nelle cose pratiche, che mi ha fatto vedere come si potevano sovrascrivere le audiocassette applicando il pongo sulle fessure in alto. Quella è stata la svolta, ho registrato di tutto, ho provato a mixare dai nastri con lo stereo di casa. Poi la paura di mia madre che non voleva comprarmi un motorino a 14 anni ha fatto il resto: ho comprato un mixer, poi i giradischi, i cdj ed invece che andare in giro a fare le impennate, ho imparato a fare il dj.

 

Arriviamo a  fine Maggio, in cui hai ottenuto l’accesso per partecipare alla terza edizione di Top Dj, arrivando secondo. Quanto ti è servita artisticamente parlando, l’esperienza a Top Dj?  Rifaresti questo percorso? Qual è l’emozione maggiore che hai provato in questo programma?

640x360_C_2_video_631583_videoThumbnail.jpg

TOP DJ è stata un’esperienza incredibile. In 2 mesi ho conosciuto un sacco di artisti, personaggi dello spettacolo, professionisti di ogni genere ed ho lavorato tanto quanto di solito lavoro in 4-5 mesi. In produzioni di questo livello tutto è velocissimo: le decisioni, le prove, gli impegni che riguardano la tv più che la musica (provare vestiti, trucco ecc)… Mi sono messo in gioco e non è stato semplice. Pensare di rifare lo stesso percorso mi spaventa perché è stata dura anche se dal divano di casa non si percepisce, però ne è valsa la pena e sono contento di averci provato. Perché il punto è sempre quello: provarci!

Terminato il tuo percorso a Top Dj, sicuramente il rmx ufficiale di “ISLANDA”, nuovo singolo di Syria è stata una gran bella soddisfazione. Qual è stato il tuo stato d’animo nel momento in cui ti è stato assegnato questo lavoro ufficiale da pubblicare per un’artista come Syria? Sei soddisfatto di questi risultati?

Sono contentissimo. A me Syria è sempre piaciuta ed “Islanda” è una canzone bellissima, quindi non potrei che essere soddisfatto.

Parlando dei tuoi Dj Set. Quali sono le cinque tracce che NON devono MAI mancare all’interno di un tuo show? Come si presenta un Party con ospite WAXLIFE?

Cerco sempre di non mettere troppo spesso gli stessi dischi, ogni serata è unica e non ci sono 5 dischi che hanno valore assoluto. In termini generici, io cerco sempre di rendere la serata “unica”. Di mescolare dischi vecchi e nuovi, groove e melodia, quando posso (il posto ed il pubblico me lo permettono) mischio generi diversi. Siamo nel 2016 ma legati ancora a delle categorie chiuse per cui se un dj propone “house” non può mettere dischi rap o di altro genere. E’ un discorso legato alla riconoscibilità dell’artista ma che a me sta un po’ stretto, perché basta uno smartphone per avere accesso a tutta la musica del mondo!

Tra le molteplici soddisfazioni ottenute fino ad ora nel tuo percorso artistico, non bisogna dimenticare della tua partecipazione al grande evento organizzato da Mtv, in data 10 Settembre 2016 alla Reggia di Venaria a Torino. Stiamo parlando degli Mtv Digital Days, un festival della musica, in hai avuto il piacere di condividere la consolle con artisti come Gesaffelstein, Steve Aoki, Merk & Kremont, Kharfi  e molti altri. Com’è stata questa esperienza? Commento a caldo?!

Gli MTV Digital Days sono stati una figata! Se penso che pochi anni fa li vedevo in tv ed oggi sono qui, capisco che qualcosa di buono l’ho fatto davvero! haha

Cosa c’è in serbo per il futuro di Waxlife? Nuovi singoli? Dove avremo il piacere di trovarti in consolle nelle prossime settimane? 

14264840_1209947095692073_4312716658642567346_n.jpg

Sabato 16 ho il piacere di mettere i dischi dopo i live di Chassol e Rival Consoles al The Base a Milano per Linecheck Festival. Un altra serata super. Per quanto riguarda il mio lavoro in studio, ho appena finito la colonna sonora originale per una sfilata della New York Fashion Week, uno spot che andrà in TV e sto lavorando ad un album a nome Waxlife, che però vedrà la luce tra un po’…spero non troppo!

 

Link contatti:

@waxlifemusic su Facebook, Twitter ed Instagram

@waxlife su Soundcloud

Un ringraziamento speciale a Waxlife per aver scambiato “quattro chiacchiere”! 

E’ stato un piacere!

Un grande In Bocca Al Lupo per il suo percorso artistico!

Andre1blog